X

LA FILIERA A SERVIZIO DELLA QUALITÀ

LA FILIERA: REQUISITI

Agli inizi degli anni ’90 abbiamo iniziato a operare in filiera.
Questa è controllata con certificazione ISO 22000 “Food Safety and Management Systems – Requirements for any organization in the food chain”; essa definisce i requisiti per la progettazione e l’applicazione di un sistema di gestione della sicurezza alimentare in ogni azienda della filiera agro-alimentare. La norma nasce principalmente con lo scopo di armonizzare, a livello internazionale, i diversi standard sviluppati in ambiti nazionali per lo sviluppo e la gestione della sicurezza alimentare attraverso il metodo HACCP.
Può essere adottato da tutti gli operatori della filiera alimentare, non solo direttamente coinvolti nel processo di produzione degli alimenti, ma anche indirettamente coinvolti (es. produttori di imballaggi, servizi di pulizia, ecc.).
Il progetto gestionale della filiera mira alla valorizzazione del prodotto in funzione di determinati requisiti:

 

ALIMENTAZIONE NO OGM

BENESSERE ANIMALE

BABY FOOD

TRASFORMAZIONE DEL PRODOTTO

ALIMENTAZIONE NO OGM

Tutti gli allevamenti che fanno parte della filiera dedicata NO OGM seguono gli standard dettati dal DTP 030.
Tale disciplinare richiede:
  • Un’accurata valutazione delle materie prime a rischio OGM e delle procedure di lavorazione.
  • L’adozione di azioni mirate a garantire l’utilizzo di materie prime NO OGM.
  • L’assenza di cross contamination.

BENESSERE ANIMALE

Uno dei nostri principi cardine per il benessere animale riguarda le dimore WRSA. Sono formate da 6 box forniti di 2 cesti di rimonta contenenti ognuno 4 capi da ingrasso e il kit nido.
I 4 capi vengono lasciati all’interno della dimora mentre la fattrice ha uno spazio a essa dedicato con una cubatura maggiore. Grazie al sistema ping pong, dopo lo svezzamento, è la fattrice a essere spostata; in tal modo viene ridotto al minimo lo stress per i cucciolo. Successivamente, il nido viene pulito e disinfettato e può essere usato come nido jolly.
In tutti gli allevamenti, inoltre, è presente un sistema di ventilazione e di raffreddamento che permette di mantenere costante la temperatura all’interno; ciò consente di evitare all’animale lo stress termico.
Il valore etico che il benessere degli animali ha per noi assunto negli anni ci ha spinto a cercare sempre soluzioni nuove e innovative. Per questo  motivo abbiamo deciso di investire, progressivamente, su tutti gli allevamenti arricchendoli di un ulteriore adeguamento: l’adozione delle dimore PARK 5^ versione. In tali sistemazioni vengono tenuti i conigli durante il periodo di ingrasso.
I vantaggi sostanziali per l’animale riguardano:

  • Uno spazio maggiore per potersi muovere, pari a un totale di 31.000cm2, in cui poter stare anche in posizione eretta;
  • Una lastra di plastica su cui poter riposare le zampe.

BABY FOOD

Tutti gli allevamenti che decidono di dedicarsi al Baby Food hanno un elenco dedicato di molecole utilizzabili.
La nostra attenzione particolare ha riguardato l’abbassamento del limite massimo residuale delle carni a 1/5 della normativa vigente.

TRASFORMAZIONE DEL PRODOTTO

L’unità di trasformazione si trova a Forlimpopoli, in Romagna, dove gli animali vengono conferiti dagli allevamenti in filiera, dislocati in diverse regioni e trasformati, per poi essere commercializzati.
Le terze lavorazioni vengono prodotte presso Delizie Nostrane, stabilimento di Pescarolo, in provincia di Cremona, azienda del Gruppo Berti  certificata IFS-BRC Higher level.